IT     EN

Come hai iniziato?
Giocavo a calcio, ma un giorno mio fratello Sam mi ha convinto a provare insieme ai nostri amici. Avevo già provato altre volte, ma non ero ancora entrato nell’ottica. Dopo quella volta ho iniziato sul serio e non ho più smesso.

Cosa significa ballare per te?
Per me il ballo è il modo principale di trasmettere la mia passione.
Quando mi sento male o particolarmente bene la danza è la risposta a tutto.
È una cosa molto personale ed è difficile trovare le parole giuste per questo.
È come descrivere l’amore, non ci sono parole giuste o sbagliate. È una cosa del tutto personale.

Come vivi il battle?
Per me oggi è come un gioco. Mi piace questo tipo di stress, perché ogni volta vuoi fare del tuo meglio ed ogni battle è diverso. Non saprai mai in anticipo cosa sta per succedere.
Ecco perché mi piacciono i battle, ciascuno è differente e per questo devi spingere te stesso in nuovi modi.

Cos’è importante per te quando insegni? Quanto conta la tecnica?
La cosa più importante è cercare di trasmettere il mio amore per la danza ed il modo in cui la concepisco. Mi piace vedere come rispondono alle mie domande attraverso i loro corpi, perché siamo tutti studenti e possiamo imparare da chiunque. La tecnica è la chiave per poter comprendere il tuo ballo; più sei intelligente, più puoi esprimere al meglio ciò che provi. La tecnica permette di esternare i tuoi sentimenti.

Sei uno dei ballerini con più personalità al mondo, qual è il tuo consiglio per non conformarsi, soprattutto nei battle?
Wow! Beh, prima di tutto grazie per queste parole, anche se penso ci siano un sacco di ballerini con personalità. Il mio consiglio è: cercate di conoscere voi stessi meglio del giorno precedente. Siamo tutti un po’ diversi e simili. Bisogna capire cosa ci piace nella vita, quali sono le proprie differenze ed acquisire sicurezza di questo. Credo sia la cosa più difficile da fare.

La tua crew, gli Yudat: qual è il vostro spirito? Siete tutti della stessa città, giusto?
La mia crew è la mia famiglia. Siamo circa tutti dalla stessa città e ci rispettiamo singolarmente come ballerini. Ecco perché non facciamo molti battle con ballerini di altre crew. Y.U.D.A.T in francese significa C’è Un Inizio Per Tutto (Ya Un Debout A Tout). Per cui, qualsiasi cosa accada, che tu fallisca od abbia successo, la cosa più importante è come reagisci a questo. Perché tutto e tutti hanno inizio in un posto, ma crescono in modo diverso.

 

  • Print
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
Categories: Guest

Leave a Reply


  • Facebook
  • google plus
  • Twitter
  • RSS
  • Delicious
  • Roc n. 21721