IT     EN

Anche quest’anno non potevamo mancare ad uno dei migliori eventi europei per gli stand up dancers: il Funkin Stylez.

L’evento si è tenuto dal 6 all’8 dicembre 2012, con la grande novità dettata dall’abbandono della splendida Tanzhaus di Dusseldorf ed il successivo trasferimento a Berlino.

Come tutte le nuove cose, sicuramente c’era necessità di rodaggio, ma dobbiamo dire che il Funkin Stylez si è riconfermato un gran bell’evento. La Tanzfabrik e la Flying Steps Academy hanno ospitato i workshops, l’Asphalt Club le selezioni ed il primo afterparty, quindi il bellissimo Tempodrom ha visto svolgersi l’1vs1 only the strong Battle, Herokids Battle e il World Team Battle, con tutti i successivi afterparty.

L’organizzazione ha cercato di mantenere a Berlino quella che era la peculiarità di Dusseldorf, ovvero la coincidenza spaziale degli eventi. Unici nei di quest’anno si possono considerare le selezioni all’Asphalt Club, apparse un po’ confuse a causa del gran numero di partecipanti, e la distanza workshops – Tempodrom (comunque percorribile a piedi). Pecche in ogni caso più che trascurabili, visto il positivo bilancio finale di questa edizione. Rispetto allo scorso anno, stavolta l’Italia ha rappresentato e l’ha fatto come si deve, raggiungendo risultati record e facendo gran bella figura: Carlos Kamizele, dalle selezioni tra 70 ballerini, è giunto in Semifinale, battendo Martha sul palco del Tempodrom nella giornata di venerdì.

Il Team Italia, composto dagli Mnais (Carlos, Kira, Chicco, Xu) e Ryan Longo (Fonzarelli’s), ha invece conquistato i quarti del World Team Battle, in un’accesissima sfida contro il Team Francia, ottenendo quattro pari su sei da parte dei giudici, oltre a numerose standing ovations. Un altro plauso va a Fabrice, vincitore dell’1vs1 Hip Hop, che facendo valere la propria esperienza ha battuto i temuti Majid e Ukay. Nella categoria Poppin’, a stupirci è stata l’eliminazione del favorito Salah, uscito alla prima sfida contro Boo, il quale è meritatamente arrivato in finale contro Nelson, risultato poi vincitore. L’hero kids battle ha lasciato tutti a bocca aperta nel vedere quanta fame e quanto talento avessero i partecipanti, ma soprattutto i finalisti Nicky ed Amir, che si sono sfidati a colpi di hip hop il primo e poppin’ il secondo. Altra novità di quest’anno la presenza di Dashaun (USA), che ha accompagnato e presentato l’1vs1 di voguin’ come andrebbe fatto sempre.

Ad imporsi meritatamente nel World Team Battle sono stati i Prototype (UK), crew con la C maiuscola e dotata di una b.girl tostissima come Roxy, alla faccia dei maschietti. Anche il Team Giappone, Team Svezia, Team Russia e Team Francia hanno comunque rappresentato con onore. È stato un battle molto avvincente, che ha tenuto pubblico e giuria con gli occhi incollati al palco. La giuria dell’edizione 2012 è stata ancor più d’eccezione rispetto alla scorsa: Ken Swift (USA), Tony Go-Go (USA-Japan), Link (USA), Archie Burnett (USA), Hiro (Japan), Poppin Smiley (USA) e Cesar Valentino (USA).

Molto da dire, molto da imparare, e se c’è una cosa che al Funkin Stylez non manca mai è la condivisione. Sicuramente l’umiltà non è di casa per tutti, ma in Germania lo è per molti. Per Takao lo è anche nel sentire e vedere che finalmente il livello Europeo sta crescendo moltissimo. Per cui, cari Stati Uniti e Giappone: occhio!

In breve, ecco il palmares dell’edizione 2012:

1vs1 Only The Strong Battle

  • Lockin’: Willow (FRA)
  • Poppin’: Nelson (FRA)
  • House: Malcom (FRA)
  • Hip Hop: Fabrice (FRA)
  • Me Against the Music: Robozee (GER)
  • Voguin’: Elena Ninja (RUS)

World Team Battle

  • Prototype (UK)

Hero Kidz Battle

  • Nicky (SWE)

Alessia Grinfan

guarda gli “special” di questo articolo sul tuo iPad scaricando gratuitamente l’applicazione su  

Categories: Report, World Jam

Comments are closed.

  • Facebook
  • google plus
  • Twitter
  • RSS
  • Delicious
  • Roc n. 21721