IT     EN

Rieccoci a parlarvi del Notorious IBE, che nel 2012 si è tenuto dal 7 al 9 Settembre. Un evento veramente molto ben organizzato, con 10 cypher facilmente raggiungibili a piedi ed organizzati all’interno di splendide strutture molto diverse tra loro. Tra le tante, una galleria d’arte, un locale per i contest e le conferenze di giorno, per gli after parties di notte. Un’università, un enorme palazzetto futuristico ed altre locations suggestive. Venerdì 7, alle ore 11, il centro di Heerlen si accende di musica e viene inondato da ballerini da tutto il mondo, trasformando la città in una enorme festa. Ne sono coinvolti gli abitanti, i negozi ed i mezzi pubblici, che per l’evento praticano sconti speciali ed accolgono i partecipanti al Notorious IBE.

Altro aspetto molto importante: una volta ritirati i vari braccialetti per le diverse giornate non è più necessario fare code, né dover aspettare l’organizzazione per muoversi.

DANCE BATTLES, BEATCREATORS BATTLE, WORKSHOPS, JAM SESSIONS, TALKSHOWS, CONFERENZE, CULTURE & SOCIALIZING sono le entusiasmanti situazioni verificatesi nella tre giorni olandese.

Ma parliamo un po’ dei battles e delle mille cose da fare e da vedere. Purtroppo solo con il teletrasporto ed un paio di cloni si potrebbe riuscire a vivere completamente l’esperienza IBE, pertanto conviene organizzarsi a monte e compiere delle scelte. Tuttavia a volte si decide di seguire due battles in contemporanea, ma il primo è capace di coinvolgere lo spettatore a tal punto che è difficile poi non rimanere fino alla fine della sfida. Un aspetto che ci ha molto colpito è stata la puntualità oraria degli eventi, cosa che in un programma fittissimo come quello del Notorius IBE permette di poter seguire serenamente più situazioni. Ci è dispiaciuto notare una scarsa affluenza di pubblico alle diverse conferenze e talkshows, molte delle quali davvero interessanti. Non vi sono molti altri eventi al mondo in cui si presenti l’occasione di ascoltare Storm che intervista Machine, o Crazy Legs mentre si racconta al pubblico.

Molti stand-up dancers non danno importanza a quest’evento perché esso riguarda principalmente il breakin’. Un errore di valutazione. Il livello dei battles in piedi quest’anno era altissimo, con personaggi come Salah, Babson, Mamson, l’astro nascente Majid ed ospiti/giuria come gli Elite Force Crew e Bruce Ykanji. A nostro avviso vale la pena di andarvi anche solo come visitatori, se non come ballerini.

L’IBE si è concluso domenica 9 con la finale del Beatcreators, lo show delle Zamounda (crew tutta al femminile e veramente spettacolare) e gli attesissimi All Battle All, che hanno visto schierarsi tre teams di livello molto alto: un Dream Team France, il Red Bull All Star Team ed il potentissimo gruppo Young Gunz, composto da quasi tutti minorenni, tra cui Poket, Vicius Victor e Issei. Quest’ultima crew di ‘bambini prodigio’ ha dato filo da torcere a tutti, dimostrando che chi si impone in eventi importanti come il Red Bull BC One non è necessariamente il migliore al mondo.

Che altro dire? Ci vedremo sicuramente Al Notorious IBE anche nel 2013!!!

  • Print
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
Categories: Report, World Jam

Comments are closed.

  • Facebook
  • google plus
  • Twitter
  • RSS
  • Delicious
  • Roc n. 21721