IT     EN

music

La musica ha molte forme, stili, differenti energie e suoni. Ci sono migliaia di strumenti diversi, toni su toni di suoni, analogici o digitali. La musica è fatta da persone che mettono la propria energia, che esprimono il loro stile, la loro anima o pensiero attraverso essa.
Chi fa musica con il cuore è una bella persona ed a mio parere va definito artista. Ecco perché voglio condividere con voi il mio punto di vista riguardo la musica.
Quand’ero più giovane – ho iniziato a suonare nel 2004 – ascoltavo differenti generi musicali, ma non ne avevo la conoscenza che ho adesso.
Ho esteso di molto il mio range musicale.

Non c’è musica, né genere o suono che non mi piaccia quando si accorda con il concetto di una canzone.
Mi piacciono le canzoni lente, ritmate, con bei testi. Le strumentali che parlano da sole, a cappella ed il flow di rapper o cantanti che risulta forte anche se non hanno un background musicale. Canzoni dark, felici o tristi… Tutti questi tipi di musica presenti sulla terra sono magnifici, e NOI BALLERINI la amiamo poiché ci fanno ballare, ci fanno esprimere i nostri sentimenti attraverso la danza. Senza musica non ci sarebbe ballo. La musica viene sempre per prima.
La musica è la scintilla che attraverso la danza si trasforma in fuoco.

La cosa più bella avviene quando puoi unire la musica, quando ballando mostri la musica, e tutti possono sentire l’energia della canzoni, le vibrazioni del basso o dei suoni.

Noi djs siamo l’alfa e l’omega dei battle.

Diamo potere al ballerini, incitiamo la folla con nuove canzoni e spingiamo per ore ed ore perché amiamo fare tutto ciò.
Siamo una parte fondamentale degli eventi.
Quando sto suonando ad un battle o ad un party, improvviso sempre.

Non ho una selezione di canzoni che si susseguono, non faccio playlist. Improvvisare, sempre. Questo è ciò che mi piace fare, anche nel ballo e nella vita.
E per questa ragione suono sempre in modo diverso, perché in quel momento reagisco ai ballerini, alla folla, al vibe dell’edificio, all’energia che mi circonda e suono anche secondo il sentimento che provo in quel momento.

Suono le canzoni che penso possano piacere ai ballerini secondo il loro stile od apparenza. È così che faccio.
Ho trovato il mio stile nel suonare, per cui se mi inviti devi rispettarlo, in più non dirmi mai cosa devo suonare.
Perché invitarmi quando non ti piace cosa suono? Ma questa è un’altra storia, torniamo alla musica.

Ci sono molte persone, ballerini, che cercano beat su cui poter ballare.
La maggior parte delle volte cercano un beat forte, stimolante, veloce, con molti suoni ottimi per i trick e principalmente con un BEAT.
Un beat forte, battute e bassi che possano dare un tempo alla loro performance.

Onestamente mi piace, MA non c’è una regola su come la musica dovrebbe apparire o suonare. Non c’è una linea. La musica è fatta di suoni, e questo è tutto.
Molte persone sono abituate a ballare sul beat perché è facile, puoi sentire il tempo e forse può darti energia o quello che vuoi, ma non è tutto. Un’altra cosa è che io suono canzoni che PUOI BALLARE. Non suono canzoni che intendono essere qualcosa.

Lasciatemi spiegare: c’è un battle di hip-hop, poppin’ o house, so che gli stili provengono dalla musica che ha dato il nome a quello stile, o ai passi e così via.
Ma oggigiorno c’è una musica che non è fatta per essere hip-hop o poppin’.
Molti artisti fanno semplicemente la musica che amano, fanno musica per il loro cuore senza genere. Se io sento che questa musica può essere suonata ad un battle hip-hop o di poppin’ – anche se non è strettamente lo stesso genere – la suono. Suonerò musica su cui potrai ballare, non quella che tu ti aspetti io suoni in un battle hip-hop, solo perché è un battle hip-hop (o poppin’/lockin’/house, etc.).

Mi piace sfidare il ballerino con nuove cose, nuove esperienze. La nuova musica apre nuove strade. USCITE DALLA SCATOLA. Ecco un’altra cosa che mi è capitata un sacco di volte: quando suono la canzone per il battle e la canzone contiene parti senza beat, ecco che la gente inizia a guardarmi con l’aria di “Che diavolo stai suonando? Rimetti il beat!” PERCHÈ? Senza beat non è musica?
Non siete capaci di ballare sui synths o su altri suoni differenti quando non c’è beat? Quando sei in un battle devi mostrare il tuo meglio.
Se vuoi vincere devi seguire la musica e mostrare ai giudici la musica attraverso il ballo. Questo è un battle.

Devi MOSTRARE IL TUO MEGLIO, nel caso in cui tu voglia vincere.
Mi fa veramente arrabbiare quando vedo tutto questo. Magari semplicemente la gente non capisce. Se volessi esagerare suonerei i Beatles ad un battle hip-hop e tu devi ballarci sopra, potrei suonare drum&bass ad un battle di lockin’ e tu devi ballarla. Potrei suonare la colonna sonora di Harry Potter e se vuoi vincere il battle DOVRESTI BALLARLA!!!

QUESTA È LA MUSICA COME IO LA VEDO!!!

  • Print
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
Categories: Music

Comments are closed.

  • Facebook
  • google plus
  • Twitter
  • RSS
  • Delicious
  • Roc n. 21721