IT     EN

Si è concluso domenica 26 febbraio Danza In Fiera 2012, che ha sviluppato nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 febbraio un numero considerevole di battles, workshops e attività di alta qualità per ciò che concerne la street dance.

Picco dell’edizione è stato sicuramente un Five Skillz da urlo, che oltre alle 21 crew presenti (numeri da fare invidia a chiunque) ha proposto una finale altamente spettacolare. Qui gli Mnais – solo dopo uno spareggio – hanno dovuto cedere il passo ai Fantastic 5. La crew belga ha potuto contare su artisti di spessore internazionale come Junior dei Wanted Posse, sull’esperienza di ADN e la freschezza delle nuove leve di casa Legion X, oltre che sullo ‘straniero’ Enrythm.

Il verdetto della giuria – composta da mostri sacri dell’ hip-hop mondiale come Joseph Go, Yugson, Junior Almeida, Sally Sly e l’italianissimo Denis Di Pasqua – non è stato condiviso da tutti, specialmente dalla sponda italica, cosa normale quando la posta è alta. Resta comunque il segnale forte di come il nostro paese non sia più un facile terreno di conquista per le realtà estere.

In consolle Master Freez ha dispensato beat potenti su cui i più di 100 ballerini hanno potuto esprimersi. In soli due anni, il 5 Skillz è dunque diventato un punto di riferimento per la scena hip-hop internazionale.

 

Altro momento di grande intensità si è rivelato essere il Back to The Style, organizzato da Emozione Danza con la supervisione artistica di Sponky Love.

Dai bambini ai più grandi, altissima energia e partecipazione di artisti e pubblico, in un sabato scandito dalla musica di Riky e Master Freez.

 

A vincere la seconda edizione del Back to The Style sono stati:

  • House: ADN
  • Lockin’: Viola Chiarini
  • Poppin’: Patrizio Ratto
  • Hip Hop: Carlos Kamizele
  • Mix Style Junior: Anthony Oggero

 

Da corollario a DIF 2012, oltre ai fortunatissimi workshop con ospiti da tutto il mondo, l’ormai immancabile afterparty allo Space di Firenze, in concomitanza con la tappa di Street Fighters European Tour 2012.

Non va inoltre dimenticato 90’ Minutes of Funk, parentesi ‘meltin’ pot’ in cui ogni ballerino di qualsiasi disciplina ha avuto la possibilità mostrare la propria arte, condividendo musica e location. Dal breakin’ al modern, passando per la classica, il latino ed il contemporaneo: un mix di stili ed attitudini, diversi nell’espressione, uguali nella passione e nell’amore per la danza.

Anche qui vi sono stati 3 vincitori simbolici: Matteo Bartocci, Leonardo Desiderati, Elisa Pasciuti hanno potuto infatti presenziare come ospiti Red Bull al Red Bull Bc One Cypher Italy 2012, che si è tenuto allo Space di Firenze il 10 marzo.

 

Non prendete impegni per febbraio 2013, DIF sta già preparando per voi una nuova, grande edizione.

  • Print
  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
Categories: Italian Jam, Report

Comments are closed.

  • Facebook
  • google plus
  • Twitter
  • RSS
  • Delicious
  • Roc n. 21721